Ripartire. Insieme. Savino Saraceni confermato presidente di CNA Abruzzo Stampa
Martedì 20 Luglio 2021 10:44

SavinoSaraceni ritratto nuovaRipartire. Insieme. E' lo slogan scelto dalla CNA in Italia e in Abruzzo per celebrare la stagione delle assemblee elettive, che ieri ha vissuto il suo momento conclusivo nella nostra regione con la rielezione di Savino Saraceni alla presidenza, al termine della seduta tenuta in videoconferenza aperta dalla sua introduzione e conclusa dall'intervento del presidente nazionale Daniele Vaccarino. Ospite istituzionale dell'incontro, che ha confermato nel ruolo di direttore Graziano Di Costanzo, il sindaco di Pescara Carlo Masci.

L'appuntamento di ieri ha chiuso un'intensa campagna assembleare che ha visto, tra giugno e luglio, rinnovare gli organismi dirigenti delle cinque realtà territoriali provinciali, oltre che delle Unioni e dei Raggruppamenti di interesse che compongono la galassia associativa della confederazione artigiana abruzzese. L'assemblea regionale, chiamata a sua volta a rinnovare gli organismi dirigenti, è stata anche l'occasione per ripercorre le vicende di questi anni, i risultati conseguiti dalla CNA Abruzzo, le problematiche connesse al rilancio di un sistema produttivo messo a dura prova dalla pandemia, lo stato dei rapporti istituzionali. Nella nuova presidenza regionale entrano a far parte i cinque presidenti territoriali: Francesco D'Amore (Avezzano); Giuseppe Troilo (Chieti); Claudio Gregori (L'Aquila); Cristian Odoardi (Pescara); Bernardo Sofia (Teramo).