• An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
Zona Franca, la Cna: oggi il via libera di Palazzo Madama
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

zfuEntro oggi potrebbe arrivare il definitivo via libera alla Zona Franca Urbana di Pescara, con l'approvazione al Senato del testo del maxi-emendamento al “Decreto crescita” atteso da un voto di fiducia. Il decisivo passo in avanti alla nascita

della Zona Franca – che dovrebbe portare con sé una dote che potrebbe avvicinarsi ai sei milioni di euro, sotto forma di crediti d'imposta e di sgravi fiscali e contributivi - è stato realizzato ieri, con l'approvazione nelle commissioni competenti di Palazzo Madama di alcuni emendamenti al testo presentato dal Governo; modifiche che di fatto rendono realizzabile il progetto per la Zfu cittadina.
A darne notizia, con soddisfazione, è il direttore della Cna pescarese, Carmine Salce, che insieme ai rappresentanti di tutte le associazioni di categoria, i sindacati dei lavoratori, le istituzioni locali, le forze politiche anche di opposizione, aveva sollecitato il provvedimento: «Da domani, una volta messo nero su bianco il decreto – commenta – la parola tornerà alla Regione, che si era impegnata con questo vasto schieramento della città a reperire le risorse finanziarie necessarie. Si tratta di una vittoria costruita proprio grazie alla coesione che si è realizzata tra diversi attorni della città attorno ad un obiettivo particolarmente atteso, alla luce della crisi che Pescara vive e della paralisi di alcune sue infrastrutture decisive, come il porto». «La dotazione finanziaria – aggiunge Salce – potrebbe generare investimenti per almeno trenta milioni di euro in una delle zone più disagiate della città: una occasione che certo non può essere perduta».

 
Credits
FIDIMPRESA CNA ALIMENTARE CNA BENESSERE e SANITA CNA ARTISTICO E TRADIZIONALE CNA COSTRUZIONI CNA FEDERMODA CNA TERZIARIO CNA FITA CNA INSTALLAZIONE E IMPIANTI CNA PRODUZIONE CNA SERVIZI COMUNITA FAB